logo

Trasparenza

Trasparenza

Il 1° Ottobre 2003 sono entrate in vigore le nuove norme sulla Trasparenza dei Servizi Finanziari e Bancari. L’obiettivo è quello di rendere noti ai clienti gli elementi essenziali del rapporto contrattuale e le loro variazioni, e di fornire informazioni nel segno della chiarezza e della completezza sui prodotti proposti dagli intermediari finanziari.
Il soggetto che procede all’offerta è tenuto a consegnare al cliente, prima della conclusione del contratto, l’Avviso e il Foglio Informativo.

L’Avviso, contenente le principali norme di trasparenza, richiama l’attenzione dei clienti sui diritti e sugli strumenti di tutela previsti a loro favore, in caso di inosservanza delle condizioni economiche e contrattuali. L’avviso va esposto nei locali aperti al pubblico e messo a disposizione dei clienti, mediante copia asportabile.

Il Foglio Informativo ha l’obiettivo di informare il Cliente sui rischi tipici del prodotto finanziario. Contiene le informazioni analitiche sull’intermediario, tassi, spese, oneri ed altre condizioni contrattuali. Anche i fogli informativi sono asportabili e messi a disposizione dei clienti nei locali aperti al pubblico.

Il Documento di Sintesi fornisce al cliente una chiara evidenza delle più significative condizioni contrattuali ed economiche del contratto.

Il cliente, inoltre prima della conclusione del contratto può richiedere copia completa dello schema di contratto. La consegna della copia non impegna le parti alla stipula del contratto. Il diritto del cliente di ottenere copia del testo contrattuale non può essere sottoposto a termini o condizioni e deve risultare da un’apposita attestazione in calce allo schema contrattuale con la quale il cliente dichiara di avvalersi o meno di tale diritto. In caso di modifica delle condizioni contrattuali indicate nella copia consegnata al cliente, il soggetto che procede all’offerta prima della stipula del contratto ne dà informativa al cliente stesso e, su richiesta di quest’ultimo, consegna una copia completa del nuovo testo contrattuale idonea per la stipula.
I contratti sono redatti per iscritto e una copia è consegnata al cliente. La consegna è attestata mediante apposita sottoscrizione del cliente sulla copia del contratto. Nel caso di inosservanza della forma prescritta il contratto è nullo; la nullità può essere fatta valere solo dal cliente.

Altri testi normativi di riferimento:

Testo-Unico-Bancario-Febbraio-2007;
Delibera CICR 4 Marzo 2003.